PIZZA SEMPLICE DA FARE IN CASA. PER CORONAVIRUS NON PUOI USCIRE DI CASA FAI UNA PIZZA IN MODO SEMPLICE

Uno dei piatti più amati dagli italiani si può preparare in casa senza troppa fatica. Ecco come

Immagine che contiene pizza, cibo, tavolo, dilegno

Descrizione generata automaticamente

Se avete voglia di pizza, ma non di chiamare una pizzeria d’asporto, c’è una soluzione a cui forse non avevate mai pensato prima. Esiste infatti una ricetta facile della pizza, con cui si può ottenere un risultato gustoso pur non essendo esperti pizzaioli: basta lasciare da parte la pigrizia, rimboccarsi le maniche e mettersi all’opera.

Immagine che contiene cibo, tavolo, piatto, interni

Descrizione generata automaticamente

La ricetta facile della pizza: l’impasto

Partite dall’occorrente per realizzare una semplice margherita: solo per la pasta servono 500 grammi di farina bianca, 250 millilitri di acqua, 15 grammi di lievito di birra, 20 grammi di olio, 10 grammi di sale. Per il condimento, invece, dovete avere a disposizione 500 grammi di pelati, una mozzarella e un po’ di origano. Cominciate facendo sciogliere il lievito in un po’ di acqua a temperatura ambiente, l’ideale sarebbe a 25 gradi. Disponete su una spianatoia la farina a fontana, oppure versatela in un recipiente. Unite l’acqua poco alla volta, cercando di amalgamare bene e in modo graduale gli ingredienti. Dopo che avrete versato la metà del liquido, aggiungete anche il sale, che non deve entrare in contatto diretto con il lievito, onde evitare che ne neutralizzi l’azione. Versate anche l’ultima parte di acqua, sempre gradualmente, e impastate fino a ottenere un composto omogeneo. Ora è il momento dell’olio, anche questo da aggiungere poco alla volta. Lavorate l’impasto ancora per qualche minuto, senza tirare la pasta ma ripiegandola su se stessa.

Ancora due passaggi: lievitazione e cottura

Una volta ottenuto un panetto morbido e liscio, trasferitelo in un recipiente, copritelo con un canovaccio o con della pellicola e fatelo lievitare per circa un’ora e mezza. L’importante è che il processo di lievitazione avvenga a una temperatura intorno ai 26-28 gradi. Per questo potete mettere la ciotola nel forno spento ma con la luce accesa. Quando la pasta sarà bella gonfia e morbida, estraetela dal recipiente, trasferitela sul piano di lavoro e dividetela in due parti uguali.

Immagine che contiene persona, sedendo, uomo, donna

Descrizione generata automaticamente

Per stenderla non usate il matterello ma le mani, facendo “pirlare” l’impasto, ovvero schiacciarlo in modo da portarlo verso di voi e poi allontanandolo. Ripetete questa operazione quattro o cinque volte, poi formate due sfere e lasciatele riposare per un’altra mezz’ora. A questo punto la pasta sarà pronta per essere tirata e condita a piacimento. La pizza va cotta in forno caldo a 220 gradi per 20 minuti circa.

Immagine che contiene armadietto, forno, interni, persona

Descrizione generata automaticamente

 Il trucco per una margherita con i fiocchi? Aggiungere la mozzarella a metà cottura.