Rimedi naturali anticellulite

Rimedi anticellulite fai da te

La cellulite è un problema che affligge circa il 90% delle donne a partire dai vent’anni di età. La sua genesi è strettamente collegata alla presenza di pannicoli adiposi, in quanto i lipidi fungono da substrato per la degenerazione istologica dei tessuti circostanti.

Definita come una distrofia del tessuto connettivo, tale inestetismo coinvolge gli strati sottocutanei con un processo flogistico delle cellule mesenchimali.

La cellulite è caratterizzata da:

  • alterazione del microcircolo;
  • ritenzione idrica con formazioni edematose;
  • insorgenza del tipico aspetto della pelle a buccia d’arancia.

Indice :

  • 1 Crema anticellulite fai da te
  • 2 Massaggio anticellulite fai da te
  • 3 Scrub anticellulite fai da te
  • 4 Olio anticellulite fai da te
  • 5 Fanghi anticellulite fai da te

Crema anticellulite fai da te

L’impiego di creme anticellulite è considerato una terapia d’urto, a patto che contengano sostanze drenanti e bruciagrassi, che ne favoriscono il dissolvimento.

Un ottimo prodotto fai da te può essere realizzato utilizzando i fondi di caffè, miscelati ad una qualsiasi crema neutra idratante di uso comune. Alternativamente, la crema può venire sostituita con un misurino di olio di oliva oppure di olio vegetale di qualsiasi tipo, eventualmente aggiungendo qualche goccia del proprio olio essenziale preferito.

Dopo avere miscelato i fondi di caffè con il solvente (crema oppure olio) fino ad ottenere un composto omogeneo, lo si applica per effettuare un massaggio di almeno dieci minuti, alla sera prima di coricarsi.

Tale prodotto agisce infatti durante le ore del riposo notturno, quando il corpo è in posizione orizzontale, e la circolazione avviene in maniera ottimale poiché non risente della forza di gravità ortostatica.

Un rimedio particolarmente efficace consiste nell’applicare la crema facendo un impacco contro la cellulite e ricoprendo con la pellicola trasparente la zona trattata. Se lasciato agire per almeno trenta minuti, questo prodotto è in grado di migliorare il ricambio idrico, riattivando la circolazione.

Massaggio anticellulite fai da te

Uno dei trattamenti fai da te più efficaci prevede l’impiego di una miscela composta da sale grosso e yogurt, da utilizzare per un massaggio. Per la preparazione di questo composto, è necessario mescolare un misurino di sale grosso con un barattolino di yogurt intero cremoso, fino ad ottenere una miscela di consistenza pastosa.

Il presupposto fondamentale per realizzare risultati ottimali è quello di applicare la preparazione ottenuta procedendo sempre dal basso verso l’alto in direzione del cuore, quando si massaggiano gambe e glutei, per assecondare la circolazione venosa senza mai contrastarla.

Una delle tecniche più efficaci è quella della palpazione che consiste nel prendere una porzione di pelle in modo tale da creare una piega tra le dita, e poi procedere con il rollaggio dal basso verso l’alto, creando una specie di onda pressoria.

PRODOTTO CONSIGLIATO: Massaggiatore professionale per eliminare la cellulite

In commercio sono comunque reperibili diversi oli da massaggio, che possono sostituire lo yogurt, conferendo alla pelle anche un efficace effetto nutritivo per potenziarne la setosità. In questo caso è necessario controllare attentamente l’INCI (ingredienti del prodotto) preferendo quelli di origine naturale.

Scrub anticellulite fai da te

Per purificare ed esfoliare l’epidermide mediante un trattamento anticellulite, è possibile applicare uno scrub fai da te.

Nella preparazione di un rimedio casalingo, si può utilizzare a piacimento zucchero di canna a grana grossa, oppure fondi di caffè, da miscelare con olio di mandorle dolci, o alternativamente di jojoba, di karitè o di argan.

Dopo aver unito cinque cucchiai di zucchero di canna (o caffè macinato) con tre cucchiai di olio e un pugno di sale grosso facoltativo, si applica lo scrub al termine di una doccia o di un bagno molto caldi.

Il calore infatti assicura una dilatazione dei pori, che rappresenta il requisito necessario per una assorbenza ottimale dei principi attivi (la caffeina è uno dei più potenti anticellulite naturali).

Per ottenere la massima efficacia da questo trattamento casalingo, è consigliabile associare anche l’impiego di un guanto esfoliante, che serve sia per potenziare la penetrazione della miscela, che per levigare l’epidermide in maniera eccellente.

PRODOTTO CONSIGLIATO: Scrub professionale per eliminare la cellulite

Una variante per questa metodica si può realizzare utilizzando i sali di Epsom miscelati a un misurino di olio di cocco, da utilizzare per uno scrub esfoliante soprattutto a livello di glutei e cosce, che rappresentano le zone più critiche di accumulo della cellulite.

Olio anticellulite fai da te

Tra i rimedi della nonna, uno dei più validi è l’olio da usare per massaggiare le zone colpite da cellulite di tipo morbido, che non abbia ancora assunto un aspetto fibromatoso.Per realizzare un rimedio casalingo, è sufficiente procurarsi un olio vegetale ad uso alimentare di buona qualità, come quello di mais, di riso, e soprattutto di vinaccioli, in quanto particolarmente ricco di polifenoli ad azione antiossidante.

I polifenoli infatti esplicano un’efficace azione protettiva a livello della microcircolazione, potenziando il ricambio idrico e l’eliminazione dei liquidi ristagnanti. In questo modo, utilizzando l’olio per massaggi casalinghi, si ottiene sia un effetto linfodrenante che rigenerante sugli strati superficiali dell’epidermide.

Grazie al suo elevato potere nutriente, l’olio fai da te contribuisce a migliorare il metabolismo cellulare, aumentando la funzionalità dei processi metabolici che stanno alla base di un corretto ricambio tessutale.

Fanghi anticellulite fai da te

I fanghi anticellulite esplicano un’efficace funzione drenante, anche in quanto rimangono applicati sulla pelle per un certo tempo. Per realizzare un rimedio casalingo, si può utilizzare il cacao miscelato a caffè e sale.

In questo modo i principi attivi della teobromina contenuta nel cacao e della caffeina contenuta nel caffè, si potenziano vicendevolmente realizzando una vera e propria azione sinergica.

Per la preparazione è necessario miscelare quattro cucchiaini di cacao amaro in polvere, quattro cucchiaini di caffè macinato e due cucchiaini di sale grosso in un bicchiere di acqua tiepida, fino ad ottenere una miscela con la consistenza tipica del fango.

Bisogna avere l’accortezza di dosare esattamente gli ingredienti per ottenere una consistenza cremosa, che consente l’applicazione del prodotto senza dannose sbavature.

Dopo avere steso il fango sulle zone interessate dalla cellulite, bisogna ricoprirle con una pellicola trasparente per almeno trenta minuti, avendo l’accortezza di rimanere immobili. Trascorso il tempo di applicazione, si procede rimuovendo la pellicola e risciacquando l’epidermide con acqua tiepida ed un detergente neutro.

Un’alternativa nella realizzazione di prodotti anticellulite fai da te, è quella dei fanghi all’argilla verde. Si tratta di una sostanza composta da ossido di ferro, minerali e microalghe, la cui azione sinergica consente di eliminare le tossine dalle pelle, di contrastare la ritenzione idrica e di migliorare la circolazione linfatica e sanguigna.

PRODOTTO CONSIGLIATO: Fanghi professionali per eliminare la cellulite

Inoltre questi ingredienti sono dotati di un efficace potere antiage, che contribuisce a rivitalizzare gli strati più superficiali della pelle. Per preparare un fango anticellulite fai da te, è necessario miscelare sei cucchiai di argilla verde in un bicchiere di acqua tiepida, fino ad ottenere un composto di media densità.

Dopo avere applicato il composto sulle zone da trattare, si ricoprono con una pellicola trasparente lasciando agire per circa mezz’ora. Trascorso questo tempo, si rimuove il fango con un’emulsione di acqua tiepida e un cucchiaio di olio di oliva, che contribuisce a detergere e nutrire la pelle.

Impiegando tale prodotto anche soltanto una volta alla settimana, si ottengono risultati visibili poiché i principi attivi contenuti nell’argilla verde risultano estremamente efficaci per migliorare il ricambio idrico.